Francia – Cinquantesimo anniversario della canonizzazione di Fratel Benilde

Francia – Cinquantesimo anniversario della canonizzazione di Fratel Benilde

Il 29 ottobre 1967, Fr. Benilde fu canonizzato a Roma.

Di conseguenza, il 2017 è il cinquantesimo anniversario dalla sua canonizzazione.
La gente di Saugues voleva celebrare l’occasione. La domanda era “come?”

A partire dal 2016 è stato creato un gruppo di una dozzina di persone per elaborare un programma e assegnare vari compiti preparatori

 

Due parrocchie interessate

A Thuret, luogo di nascita di Pierre Romançon, il futuro fratello Benilde, il gruppo parrocchiale di Saint-Bénilde-en-Limagne. A Saugues, dove egli lavorò e morì, il gruppo parrocchiale di Saint-Bénilde-en-Margeride. Le due parrocchie hanno unito le forze in nome dell’umile fratello Benilde.

In occasione del cinquantesimo anniversario, la prima cosa da fare è stata quella di promuovere  contatti tra i due gruppi che fino ad allora si erano completamente ignorati. Così, il 9 luglio, la festa di Thuret, circa cinquanta persone provenienti da Saugues si sono incontrate a Thuret, mentre il 13 agosto sessanta persone di Thuret si sono recate a Saugues. Entrambi i gruppi sono stati arricchiti dalla scoperta dei sentimenti reciproci e dai diversi modi di venerare il fratello Benilde e a questa scoperta ha fatto seguito uno scambio email e visite familiari.

Le celebrazioni a Saugues si sono svolte in una serie di tappe principali.
La mattina, la celebrazione eucaristica ha visto riunita una grande folla. La chiesa collegiale era piena già molto prima dell’inizio ufficiale. Coloro che hanno continuato ad arrivare sono stati accolti nel padiglione collocato nella vicina piazza cittadina tramite un collegamento audio e video. Coloro che sono arrivati ​​all’ultimo sono stati costretti a rimanere in piedi!
Organo, coro e cantori hanno condotto la celebrazione. La messa è stata presieduta dal cardinale Paul Poupard e dal vescovo della diocesi, mons. Luc Crepy. Nella sua omelia, il cardinale ha invitato la congregazione ad imitare Fr. Benilde seguendo «la via semplice» della santità. La versione scritta del testo del cardinale ci ha permesso di prolungare la nostra meditazione.

A mezzogiorno, l’intera congregazione è stata invitata ad un ricevimento offerto dal comune, al quale ha fatto seguito il ricevimento ufficiale con i discorsi del Sindaco, di Fr. Jean-Paul Aleth a nome dell’Istituto, e del Cardinale Poupard. È stato poi firmato il libro d’oro della città di Saugues con un momento di gioiosa convivialità.

Nel primo pomeriggio molti pellegrini hanno potuto vedere il plastico di San Benildo e visitare la Cappella dei Penitenti ed altri luoghi significativi di Saugues. Alcuni hanno passato del tempo in preghiera davanti al reliquiario di Fr. Benilde.

Alle 16.30 ha avuto luogo la processione delle reliquie di Fr. Benilde e delle statue dei santi patroni delle parrocchie. Circa venti statue e striscioni sono stati trasportati tra la folla. La processione è passata attraverso le strade principali della città, con due soste accompagnate da letture e preghiere. Poi si è tornati alla chiesa collegiale, ancora una volta piena, e i partecipanti hanno proseguito nella venerazione delle reliquie. È stato un momento di ricordo profondo e un’espressione di fede viva e fiduciosa. La festa del cinquantesimo anniversario della canonizzazione è stata solenne, allegra e devota, proprio come il popolo di Saugues voleva che fosse, con una grande folla riunita nel partecipare attivamente alle preghiere con celebrazioni ben organizzate e bel tempo.

Fr. Gilbert Guillo
 

 

 

.

 

This post is also available in: es en fr

Share This Post