Progetto Fratelli, due anni di impegno a favore dei rifugiati dalla Siria e dall’Iraq in Libano

Progetto Fratelli, due anni di impegno a favore dei rifugiati dalla Siria e dall’Iraq in Libano

Il Progetto Fratelli compie due anni. Sono stati due anni di impegno quotidiano e costante, di espansione e crescita favorendo e servendo i rifugiati siriani e iracheni che vivono in Libano.

Due anni al servizio di coloro che hanno perso quasi tutto fuggendo dalla guerra e dall’orrore. I Fratelli lasalliani e Maristi gestiscono Bourj Hammond e Rmeileh da due anni, due spazi di incontro e accoglienza per i rifugiati in cui si sono svolti dodici programmi di aiuto e che sono in pieno sviluppo.

Durante questi due anni di lavoro instancabile, costante ed impegnativo, i Fratelli de La Salle e i Fratelli Maristi sono passati dal servire i primi sessanta bambini ad occuparsi, ora, di oltre 700 bambini rifugiati, giovani e adulti.

È passata dall’essere una comunità di soli due Fratelli, ad una di quattro Fratelli e tre volontari a lungo termine.

In questo breve periodo di crescita costante, trentasette organizzazioni internazionali hanno sostenuto il Progetto Fratelli, che, con il duro lavoro e gli sforzi compiuti per coloro che sono dovuti fuggire da guerre e persecuzioni, stanno cercando di dare una nuova speranza a chi ha perso tutto tranne la fede e la speranza in un futuro migliore.

Il Progetto Fratelli è diventato, in soli due anni, una testimonianza di lavoro tra le congregazioni religiose a dimostrazione che l’unione è possibile e che lavorando insieme e in modo costante si ottengono grandi risultati.

Un po ‘di storia

Questo lavoro congiunto tra le congregazioni dei Fratelli Maristi e dei Fratelli de La Salle si sviluppa in Libano. Il 30% della popolazione qui residente è formato da rifugiati. In proporzione, è come se 13 milioni di rifugiati vivessero in Spagna. Molte famiglie siriane, irachene e palestinesi vivono in campi allestiti nella terra di nessuno, senza alcun presente o futuro.

I Superiori dei Fratelli Maristi e dei Fratelli de La Salle hanno avviato il Progetto Fratelli su richiesta di Papa Francesco. È un’iniziativa socio-educativa per figli di rifugiati e bambini di strada. In prima linea il marista spagnolo Miquel Cubeles e il messicano lasalliano Andrés Porras.

Congratulazioni a tutti coloro che hanno permesso al Progetto Fratelli di andare avanti e di diventare un riferimento per coloro che ne hanno più bisogno!

Comunicación La Salle Valencia-Palma
http://www.lasalle.es

This post is also available in: es en fr

Share This Post