Visita del Fratello Superiore Generale al Distretto di Antille – Messico Sud

Visita del Fratello Superiore Generale al Distretto di Antille – Messico Sud

I Fratelli Robert Schieler, Superiore Generale, e Paulo Petry, Consigliere per Regione lasalliana dell’America Latina, si sono recati nel Distretto delle Antille – Messico Sud per una visita canonica. Questa visita si fa ogni 7 anni, con l’obiettivo di permettere al Fratello Superiore di conoscere l’Istituto all’interno del Distretto per quanto riguarda i Fratelli e i loro colleghi lasalliani, di vedere alcune delle istituzioni e la missione che stiamo portando avanti in nome della Chiesa. Sono venuti come pellegrini e testimoni dell’unità e della speranza, per ispirare, riorientare o correggere tutto ciò a cui il Distretto pensa di dover partecipare.

Il Consiglio di Distretto ha pianificato questa visita da due anni, in linea con la volontà del Consiglio Generale, scegliendo le Comunità e gli istituti da visitare per dare al Fratello e al Consigliere Regionale un’idea del modo in cui noi lasalliani svolgiamo il nostro servizio di educazione e di evangelizzazione dei poveri in questa parte del mondo e dell’Istituto.

La visita si è svolta nel mese di novembre (dal 4 al 17 ed il 30), ed il Superiore ha incontrato i Fratelli, le persone in formazione, gli alunni, gli insegnanti, i genitori e le Suore Guadalupane. Destinazioni: Repubblica Dominicana, Haiti, Cuba, Cuba, Messico Sud e Homestead.

Sono arrivati qui subito dopo la visita al Distretto Brasile-Cile iniziando dal Distretto di Punta Cana, nella Repubblica Dominicana.

Qui, il Fratello Superiore ha incontrato studenti e insegnanti, genitori ed ex alunni. Ha vissuto la vita scolastica e il mondo dell’educazione nella Repubblica Dominicana, attraverso incontri personali, messaggi, canti, abbracci e strette di mano, secondo lo stile dei Fratelli. L’incontro ha incluso una seria discussione su temi come la preghiera, la vita interiore e la vita comunitaria dei Fratelli. Si è parlato anche della cura dei migranti, della possibilità di azioni intercongregazionali, dell’autenticità della vita, della corresponsabilità nella missione, della spiritualità dell’apostolato, delle scuole come luoghi teologici, dei progetti personali e comunitari, dell’associazione e della necessità di conversione e radicalità, della continuità e dell’innovazione, delle opzioni alternative per la presenza lasalliana nella Repubblica Dominicana, ecc.

La destinazione successiva per i Fratelli Robert Schieler e Paulo Petry, è stata Haiti, un paese in cui la vita lasalliana si è mostrata in una luce molto attraente e dove alunni e insegnanti hanno cantato per il Fondatore con grande entusiasmo in una celebrazione che li ha fatti sentire a casa nonostante le grandi difficoltà dei paesi. La visita di Fratel Robert ha lasciato un sentimento di speranza, che egli ricorderà sempre per i suoi viaggi in barca e in macchina e per le piacevoli relazioni che ha vissuto attraverso la musica e la danza. Ha incontrato bambini, insegnanti, suore e Fratelli. Ha visto gli istituti scolastici sull’isola di Tortuga e a Puerto de Paz. Ha lasciato Haiti con sentimenti e pensieri nella testa e nel cuore sul modo in cui l’amore di Dio si manifesta nel servizio lasalliano ai poveri, espresso in preghiere di lode e intercessione.

Il Fratello Superiore si è quindi recato a Cuba per una visita dal sapore molto particolare, perché dopo 58 anni si è svolta una cerimonia di professione perpetua da parte di due Fratelli cubani, Asquilis e David. E’ stata una celebrazione intercongregazionale per tutta la Chiesa, avvenuta nella cappella delle Suore Passioniste. Religiosi provenienti da tutta Cuba si sono riuniti intorno all’altare con sacerdoti e laici per celebrare questa testimonianza di fede e speranza come lievito per fermentare l’opera per il Regno di Dio a Cuba. Vi hanno partecipato religiosi e religiose, giovani lasalliani, insegnanti e personale del Centro La Salle dell’Avana, accompagnati da ex alunni, amici e parrocchiani.

Dopo il suo soggiorno a Cuba, Fratel Robert è arrivato in Messico iniziando la sua visita da Cancún, dove ha incontrato i Rettori delle Università Lasalliane del Messico. Le conversazioni hanno incluso, tra l’altro, l’uso della tecnologia della comunicazione, il suo impatto e le sue responsabilità sociali, il ruolo delle donne, l’esperienza del recente Sinodo sui giovani e la fede, la necessità di una ricerca sul contributo delle scuole cattoliche all’educazione mondiale.

A Cancún ha anche incontrato studenti, insegnanti e genitori. Da qui a Città del Messico, dove ha visto i bambini dell’Internado Infantil Guadalupano e delle Suore Guadalupane. In ogni città che ha visitato, senza dubbio, ci sono state cerimonie di gioia e ringraziamento per la sua visita, e tutti hanno mostrato qualcosa della cultura locale.

Da Città del Messico, i Fratelli Robert e Paulo si sono recati nella Zona di Bajío, dove hanno incontrato le comunità educative de La Piedad, San Juan del Río e l’Universidad De La Salle Bajío. Nello stesso tempo si è celebrato il 50° anniversario dell’università.

Per il Distretto di Antille – Messico Sud, questa visita pastorale del Fratello Superiore ha portato luce ed è stata piena di significato. Con l’approssimarsi del termine della visita, si sono incontrati con tutta la comunità lasalliana per celebrare l’inizio dell’Anno Giubilare con una Messa solenne in cui il Superiore ha parlato dando un messaggio al Distretto. La sua visita lascerà sicuramente un segno.

Molte grazie, Fratel Bob, per il tuo sorriso, la tua disponibilità, semplicità e fraternità. Molte grazie, Fratel Paulo, per la tua allegria, disponibilità e dedizione.

Che Gesù ci benedica. Che la Vergine Maria ci accompagni. Che San Giovanni Battista de La Salle ci sorrida.

This post is also available in: es en fr

Share This Post