Distretto Brasile-Cile – Ciclone in Mozambico

Distretto Brasile-Cile – Ciclone in Mozambico

Messaggio di Fratel Olavo, Visitatore del Distretto Brasile-Cile

Cari Fratelli e Laici Lasalliani,

A mezzogiorno, abbiamo ricevuto l’attesa chiamata dal Mozambico, da parte di Fratel Sebastião Lopes Pereira, coordinatore del settore.

La comunicazione è ancora molto difficile, ma il Fratello è riuscito a stabilire un contatto.

Nei fatti, ossia il ciclone e i suoi effetti, Fratel Sebastião ha confermato ciò che viene riportato, cioè molta distruzione.

I Fratelli stanno tutti bene, e fanno quello che possono per la regione, aiutando le persone più vicine che ne hanno bisogno.

Notevoli i danni, anche se non ancora quantificabili, e a causa della difficoltà di comunicazione non è facile inviare materiale fotografico. Il fatto è che ci vorrà del tempo per ricostruire tutto ciò che è stato distrutto o lesionato.

Fratel Sebastião dice che ci sono state molte vittime, specialmente in alcune regioni e parti della città di Beira. Ancora non è noto se ci siano state vittime tra gli studenti, o parenti degli insegnanti, perché senza comunicazione è complicato.

Fratelli e studenti hanno alcune reserve in magazzino, ma il fatto che l’ospedale principale abbia annunciato di non poter più ricevere nessuno è preoccupante. Si stanno presentando alcuni focolai di malattia. Le forniture stanno diventando sempre più costose e gli aiuti umanitari arrivano lentamente. Non è possibile muoversi con i veicoli, perché le strade sono bloccate da alberi e pali.

Il nuovo Collegio ha subito molti danni, tanto da dover essere ricostruito. Inoltre, il Giovanni XXIII è stato abbastanza danneggiato, così come la Comunità dei CEALS.

L’energia elettrica è assicurata tramite un generatore, per mantenere in funzione ciò che è essenziale, e nessuno sa quando l’energia pubblica tornerà.

COSA SI POTEBBE FARE?

Siamo in contatto con l’Ambasciata e la Caritas di Brasilia per vedere se è possibile inviare forniture e materiali. Una volta rientrati, inviteremo le nostre comunità ad aiutare.

E’ importante contribuire con risorse finanziarie, in quanto sarà necessario ricostruire alcune parti delle opere e acquistare i materiali perduti […].

Studieremo le modalità possibili per aiutare e vi presenteremo a tutti coloro che possono unirsi a noi.

Auguriamo ai Fratelli di Beira e ai lasalliani, ad essi associate, di avere forza, fede e coraggio. Resteremo uniti e faremo tutto il possibile per aiutare questa popolazione bisognosa.

Che San Giuseppe interceda per mezzo di Dio. San Giuseppe!
Pregate per noi.

Fraternalmente,

Fratel Olavo – Visitatore Distretto Brasile-Cile
Ref.: Originale in Portoghese

This post is also available in: es en fr

Share This Post