1

AIMEL

Mercoledì 31 marzo

Con tutti i delegati del III AIMEL riuniti di nuovo a distanza, dopo una preghiera di apertura, è stata presentata una relazione sullo stato di avanzamento dei lavori svolti finora. Alisa Macksey ha presentato il verbale della terza sessione AIMEL, che è stato approvato.

Nella prima parte della sessione, sono state date informazioni sulla riunione di chiusura e sulle prime prospettive della seconda fase della 3° AIMEL.

La commissione centrale ha assegnato questo spazio di incontro per gruppi linguistici per rafforzare i legami tra i delegati e per condividere il passato e il presente, gli apprendimenti e le risonanze rilevanti dell’esperienza della 1ª fase della III AIMEL; le aspettative e i suggerimenti in vista della 2ª fase dell’Assemblea; le aspettative e le reazioni alla realizzazione del 46º Capitolo Generale in cui saranno consegnate le proposte approvate nell’AIMEL.

A conclusione delle sessioni per gruppi linguistici, il Fratello Robert Schieler, Superiore Generale, ha salutato tutti i delegati, li ha ringraziati per il lavoro svolto durante tutti questi mesi e li ha invitati a continuare con speranza e coraggio il cammino verso la III Assemblea Internazionale della Missione Educativa Lasalliana.

Di Fr. Vinicio González Gramejo

Mercoledì 30 marzo 2022

In un clima di preghiera, riflettiamo su come continuare ad essere la luce del mondo attraverso le opere buone che possiamo fare per il bene di coloro che Dio ci ha affidato nella missione. Con questo abbiamo iniziato il terzo giorno della prima fase dellla III AIMEL. Il verbale della seconda sessione è stato votato e approvato.

I segretari hanno presentato le proposte: Asse tematico 6: Un’educazione lasalliana centrata sul Vangelo e dedicata all’accompagnamento spirituale e al dialogo. Si propone di attuare metodologie innovative di accompagnamento e di educazione all’interiorità e all’attuazione dei valori umani ed evangelici.

Asse tematico 7: Comunità educative lasalliane per la trasformazione della società: Cittadinanza critica, responsabilità sociale ed ecologia; sostenere e valorizzare il nostro sforzo di collaborazione globale con la trasformazione del mondo e delle comunità educative lasalliane.

Asse tematico 8: La vitalità dell’identità come asse del dinamismo della missione in nuovi contesti, basato sulla Dichiarazione sulla Missione Educativa Lasalliana e sui Criteri di Identità per la Vitalità dei Ministeri Educativi Lasalliani.

Le proposte di questi tre assi tematici sono state approvate a maggioranza.

A cura di: Fratello Vinicio González Gramejo

Giorno 2 – Martedì 29 marzo 2022

Nella preghiera iniziale, abbiamo continuato a riflettere sul concime di cui il seme ha bisogno per crescere e diventare più forte, ed abbiamo iniziato il secondo giorno della prima fase del III AIMEL. Abbiamo poi proceduto alla votazione ed approvazione del verbale della prima sessione.

I segretari hanno presentato le seguenti proposte: Asse tematico 3: Strutture efficaci di associazione e comunità intenzionali per l’impegno lasalliano. Questa proposta indica che i segni dei tempi ci spingono a rivedere la realtà attuale dell’associazione, così come a creare e sviluppare opportunità, strutture e reti per favorire il senso di appartenenza e di impegno della Famiglia Lasalliana in ogni Distretto.

Asse tematico 4 riferito a: Cultura delle vocazioni: Creazione di spazi e contesti, sia a livello personale che comunitario, per l’accompagnamento e il discernimento vocazionale. Questa proposta si concentra sull’accompagnamento e sul discernimento, promuovendo nuove forme di vita comunitaria e spirituale per tutti i lasalliani, in modo da rispondere ai segni dei tempi.

Asse tematico 5: Risposta lasalliana allo sradicamento della povertà attraverso comunità inclusive.  Questa proposta si riferisce al sostegno, alla promozione e alla realizzazione in ogni Distretto, o a livello locale, di programmi sostenibili e di comunità intenzionali per sradicare la povertà nelle sue varie forme attraverso il rafforzamento dei principi di inclusione, della cultura della fraternità e della corresponsabilità.

Tutte le proposte in queste tre aree tematiche sono state approvate.

Giorno 1 – Lunedì 28 marzo 2022

Oggi a Roma si è aperta la prima sessione plenaria della III AIMEL 2020, con la partecipazione di moderatori e segretari degli otto assi tematici, del Consiglio Generale, dei segretari dei segretariati dell’Istituto e, in modalità online, dei delegati regionali; il tutto sotto la guida dei membri della CIAMEL. Uniti nella preghiera, riflettendo sulla semina, abbiamo iniziato la giornata. I partecipanti sono stati ufficialmente accolti e presentati nell’Aula Magna della Casa Generalizia.

Il processo da seguire per la presentazione e l’approvazione delle proposte è stato spiegato utilizzando i meccanismi forniti dalla tecnologia.

I segretari hanno presentato le seguenti proposte:

Asse tematico 1: Strutture efficaci di governo e finanziarie per la sostenibilità della missione, che cerchi di assicurare l’esistenza di un modello che risponda e sostenga lo stile di Associazione Lasalliana che garantisca la vitalità e la continuità della Missione Educativa Lasalliana. Inoltre, che CIAMEL sviluppi in modo profetico ed efficace il suo lavoro di riunire tutti i ministeri e le istituzioni educative in una rete globale impegnata nell’Identità, Missione e Associazione Lasalliana.

Asse tematico 2: costruire e rivitalizzare la formazione e l’accompagnamento per far crescere e sostenere la Missione Lasalliana.

A maggioranza, le proposte per questi due assi tematici sono state approvate.

Fr. Vinicio González Gramajo, FSC

Abbiamo incarnato il carisma lasalliano e risposto alle necessità dei tempi creando un processo alternativo per raggiungere i risultati del terzo AIMEL”. Ascoltiamo Alisa Macksey, coordinatrice generale del III AIMEL.

Nei prossimi giorni le proposte dei delegati dell’AIMEL saranno votate per essere lavorate e presentate al nuovo Capitolo Generale, ma cos’è il Capitolo Generale o l’AIMEL?

Oggi Carolina Cano, una delle delegate che rappresenta i Giovani Lasalliani all’AIMEL ci spiegherà cos’è l’Assemblea Internazionale della Missione Educativa Lasalliana, perché questo evento è così importante, e come possiamo sostenere lo sviluppo della missione educativa lasalliana.

Restiamo uniti, Noi siamo La Salle.

 

AIMEL 2020
INSIEME, LO RENDIAMO POSSIBILE

Gli Associati per la Missione Lasalliana sono la luce che brucia i cuori in un atto di speranza, ed una sola forza nel compito di far crescere i semi di Dio nella scuola lasalliana.

AIMEL 2020 ha individuato e stabilito, a partire dalle proposte regionali, otto assi strategici comuni che permetteranno lo sviluppo delle proposte per la Missione Educativa Lasalliana, evidenziati qui sotto:

Incoraggiare la creazione di strutture formali o legali di Animazione e di Governo, di reti e consigli a tutti i livelli, Istituto, Regione e Distretti.

Dare impulso alla Formazione e all’Accompagnamento dei Fratelli e dei laici lasalliani coinvolti nella MEL, rafforzando l’identità, la spiritualità e l’associazione lasalliana per la Missione.

Promuovere le vocazioni di Fratelli e laici lasalliani attraverso Associazione e Comunità Lasalliana, incoraggiare nuove forme di associazione e favorire nuove comunità lasalliane.

Favorire il discernimento e la vita della vocazione attraverso una Cultura delle Vocazioni specialmente nei giovani e la scoperta della vocazione come educatori lasalliani.

Creazione e rafforzamento di progetti sostenibili, dando priorità alla Missione Educativa Lasalliana.

Servizio ai poveri e inclusione nel riconoscimento della multiculturalità e delle convinzioni della Famiglia Lasalliana.

I tre assi seguenti sono intimamente legati e si completano a vicenda, Missione Educativa Lasalliana:

Da un’evangelizzazione che favorisca lo sviluppo della vita religiosa, sia a livello personale che di gruppo, proiettandosi in uno stile di vita conforme ai valori del Vangelo.

Promuovere un approccio educativo che guidi la formazione della cittadinanza, lo sviluppo del pensiero critico e della coscienza ecologica, rispondendo alle sfide e ai problemi dell’ecologia integrale menzionati nell’enciclica Laudato si’.

Identità dell’Opera Educativa, consolidando la valutazione che le comunità educative lasalliane fanno rispetto alle proprie azioni, secondo la Dichiarazione sulla Missione Educativa Lasalliana, i Criteri di Identità per la Vitalità dei Ministeri Educativi Lasalliani, con l’obiettivo di crescere nell’identità lasalliana e nella perseveranza della Missione.

Otto assi che rendono possibile l’elaborazione di proposte che sono alla base della nostra storia attuale per la trasformazione che i nuovi orizzonti ci richiedono, con un’identità che guida e sostiene la nostra vocazione, in quella vitalità che mantiene la fiamma accesa.

Lasalliani uniti nel rendere possibile un sogno, lo stesso sogno che dà senso alla nostra esistenza attraverso la missione educativa al servizio di tutti gli alunni affidati alle cure del ministero lasalliano, specialmente i poveri e i più vulnerabili.